Visualizzazione post con etichetta fatturazione elettronica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta fatturazione elettronica. Mostra tutti i post

Fatturazione elettronica: i principali punti di forza

Dal nove gennaio 2017, la fatturazione elettronica non è più limitata alla pubblica amministrazione, ma è stata estesa anche ai privati. Ma di cosa si tratta concretamente? E quali sono i principali motivi per utilizzarla fin da subito?

La fattura elettronica consiste nell'emissione, trasmissione e conservazione delle fatture telematiche, le quali vengono recapitate sia al destinatario che al Sistema di Interscambio nazionale (SdI).

Le fatture vengono inviate in un nuovo formato chiamato FatturaPA 1.2 (un nuovo tracciato XML - eXtensible Markup Language) che permette un veloce ed efficace controllo delle informazioni presenti nella fattura. Tra i vantaggi principali della fatturazione elettronica tra privati abbiamo:
  • Costi di stampa e spedizione azzerati
  • Conservazione più semplice
  • Tempi di ricezione della fattura praticamente nulli
Inoltre, comunicando la propria volontà di aderire alla trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute entro il 31 marzo 2017, si potrà godere dei seguenti vantaggi:
  • Niente obbligo Spesometro
  • Comunicazione operazioni paesi black list
  • Semplificazioni nelle comunicazioni IVA
  • Rimborsi IVA prioritari senza più visto di conformità sopra i 15mila euro
  • Riduzione di un anno dei termini di accertamento.
  • Non è soggetto alle sanzioni che lo stesso decreto fiscale prevede per chi, volontariamente o meno, commetta errori nella trasmissione dei dati. Sanzioni che possono arrivare fino a mille euro per ciascun trimestre in caso di omesso o errato invio delle fatture e fino a 2mila euro per omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni Iva.
    Ricordiamo che la fatturazione elettronica tra privati è ancora opzionale (al contrario di quanto avviene con la pubblica amministrazione).

    OKey Win e tutti gli altri software gestionali di Valves permettono l'emissione delle fatture elettroniche in pochi e semplici passaggi. Per maggiori informazioni potete contattarci con l'apposito modulo online o chiamandoci al numero verde 800992060.

    Fatturazione Elettronica : Cosa Cambierà nel 2017?

    Dalla pubblicazione in GazzettaUfficiale, tanti gli incentivi per l’avvio della fatturazione elettronica tra i privati.

    fatturazione elettronica


    E’ importante sottolineare che la fatturazione elettronica tra privati non sarà obbligatoria ma facoltativa.

    Tra i considerevoli incentivi per le imprese, artigiani e professionisti che vorranno beneficiarne riportiamo l’esonero delle presentazioni degli elenchi Intrastat, delle comunicazioni degli acquisti da San Marino, della presentazione dello spesometro, delle comunicazione black-list. Inoltre per gli stessi soggetti è previsto un accesso agevolato al rimborso del credito IVA e la riduzione, nella misura di un anno, dei termini per l'accertamento, qualora assicurino anche la tracciabilità dei pagamenti.

    Fatturazione Elettronica - Imprese – 1 Gennaio 2017 : La data che molti aspettano.

    L’Agenzia delle Entrare ha iniziato la fase sperimentale il 01 luglio 2016, sul sito www.agenziaentrate.gov.it è disponibile una sezione dedicata, dove accedendo ai servizi “Fatture e corrispettivi” è possibile ottenere tutte le infomazioni utili.
    Dal 1 luglio 2016 è disponibile il servizio gratuito per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche. dal 1 gennaio sarà possibile trasmettere attraverso il Sistema di Interscambio anche le fatture ai clienti privati.

    Dal 1 gennaio, il MISE aprirà il sistema di interscambio(Sdi) a tutti coloro passivi di iva, quindi sarà possibile trasmettere attraverso il Sistema di Interscambio anche le fatture ai clienti privati. Per tutti coloro che non ne fossero a conoscenza Sdi è il portale utilizzato per l’invio  delle fatture elettroniche PA.

    Inoltre dal 1 gennaio 2017 sarà possibile memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia i dati dei corrispettivi (la nuova modalità è obbligatoria per i corrispettivi generati tramite Vending Machine – Distributori Automatici).

    Le funzionalità per il censimento, il rilascio dei certificati e l'attivazione dei dispositivi sono già disponibili a partire dal mese di luglio.

    La memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica di cui ai commi 1 e 2 sostituiscono la modalita' di assolvimento dell'obbligo di certificazione fiscale dei corrispettivi di cui all'articolo 12, comma 1, della legge 30 dicembre 1991, n. 413, e al decreto del Presidente della Repubblica 21 dicembre 1996, n. 696. Resta comunque fermo l'obbligo di emissione della fattura su richiesta del cliente.

    Questo un breve riassunto sulle novità della nuova digitalizzazione fiscale.

    Valves s.r.l